Un viaggio a piedi lungo l’antica strada romana

In un mondo che va sempre più di fretta riscoprire un territorio camminando consente di avvicinarsi al proprio sé grazie alla fatica di mettere un piede davanti all’altro. Oggi sempre più spesso le persone vanno alla ricerca di ritmi lenti e di provare l’esperienza del cammino.

Grazie ad un gruppo di amici camminanti è stata data nuova vita alla Via Flavia, un percorso che riprende la via che nel periodo romano portava da Fiume ad Aquileia. In particolare è stato recuperato il percorso che parte da Muggia e che, percorrendo complessivamente 113 km ,porta in 5 tappe fino ad Aquileia.

Si tratta di un itinerario molto particolare, in quanto il cammino non perde mai di vista il mare ed è un’ottima occasione per godervi spettacolari viste sull’Adriatico, castelli, antichi santuari e oasi naturali.

Percorrere la Via Flavia è facile dal punto di vista delle segnalazioni perché è tutta indicata da frecce gialle e sfondo blu, ed il percorso è suddiviso  nelle seguenti tappe:

Trekking CAI 1

  • Prima tappa Lazzaretto (Muggia) – Bagnoli della Rosandra: Il cammino inizia all’incrocio che porta al Porticciolo di Lazzaretto (Muggia), a circa 300 metri dal confine con la Slovenia, fino a giungere al Santuario di Muggia Vecchia. La prima tappa del cammino è lunga 21 km e tra salite e discese vi permetterà di visitare i Laghetti Noghere, il paese di Caresana (Mackolje) e S. Dorligo della Valle (Dolina) prima di giungere a Bagnoli della Rosandra, destinazione finale della giornata.
  • Seconda Tappa Bagnoli della Rosandra – Miramare: A Bagnoli della Rosandra una strada in salita vi condurrà nel centro di Trieste. Dopo aver attraversato la città, la strada prosegue sul lungomare, passa per la Stazione Centrale e seguendo la strada costiera che arriva fino al Castello di Miramare dove si conclude la tappa della durata di 20 km.
  • Terza tappa Miramare – Villaggio del Pescatore – Monfalcone: Attraverso il parco del Castello di Miramare, prendete il sentiero che vi porterà in 24 km al Villaggio del Pescatore e a Monfalcone. Lungo la strada avrete modo di ammirare viste spettacolari sul mare: la Vedetta Tiziana Weiss, il castello di Duino, le Foci del Timavo e il comune di Monfalcone. Da qui potrete anche prendere una variante che passa per le Trincee di guerra e la Rocca di Monfalcone.
  • Quarta Tappa Monfalcone – Fossalon di Grado – Primero: La quarta tappa che passa per il ponte sull’Isonzo e la riserva Faunistica di Val Cavanata arriva a Fossalon di Grado e poi a Primero. Questa è la tappa più impegnativa dal punto di vista chilometrico in quanto vanno percorsi  30 km e prima di iniziarla si consiglia di fare provviste di viveri. .
  • Quinta Tappa Primero – Grado – Aquileia: Il percorso dal Camping Primero prosegue durante questa ultima giornata lungo la ciclabile verso Grado. Dopo una visita alla città di mare ed al suo centro storico potrete proseguire  costeggiando il mare fino a Belvedere, e poi sulla ferrovia dismessa fino ad Aquileia. Tutto questo percorso è ciclabile.

Per maggiori informazioni sulla Via Flavia è possibile partecipare al gruppo su Facebook che si chiama: Via Flavia, un cammino da fare